La lavorazione delle olive in frantoio

Il frantoio oleario moderno, detto anche oleificio, è una struttura ampia, pulita ed ordinata, dove la lavorazione, interamente meccanica, si articola in quattro grandi fasi: - pulizia delle olive attraverso deramificatore, defogliatore e lavatrice (spesso le olive raccolte sono miste a rametti e foglie che vanno eliminati prima della frangitura); - frantumazione delle olive e gramolazione della pasta ottenuta (le olive frante vengono movimentate per circa 20 minuti in vasce d’acciao inox per favorire la successiva separazione dell’olio dall’acqua vegetale e dalla sansa); - estrazione naturale (spremitura) dell’olio per mezzo di centrifugazione meccanica. L’olio viene separato dall’acqua di vegetazione e dalla sansa, ovvero dai resti di polpa e nocciolo delle olive frante. - separazione centrifuga finale dell’olio da eventuali tracce residue di acqua e resti sansa. Dai separatori centrifughi l’olio esce e - passando in una vasca d’acciaio - viene raccolto nei contenitori che ciascun produttore ha preventivamente portato con sè.


 

Torna indietro | Tutte le gallerie

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Socio AICIG

Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche

Il Consorzio Sabina Dop è socio dell'Aicig - Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche

 

© 2017 Consorzio Sabina Dop - c.f. 90021470571
Il sito è implementato con il sostegno di
Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) - Psr Lazio 2007-2013