Insalata mista ricca

ricetta fresca leggera e veloce

Insalata mista ricca

In estate a volte un piatto veloce ci sta’ proprio bene e questa insalata mista ricca fa al caso nostro. Vediamo come prepararla!

Cosa serve:

150 gr di insalata mista ( lattuga, rughetta. cappuccina,radicchio)
1 pomodoro medio tagliato a cubetti
50 gr di mais in barattolo
1 bocconcino tagliato a cubetti
1 scatoletta piccola di tonno sott’olio sgocciolato
1/2 peperone tagliato a cubetti
6 foglie di basilico
1 pesca tagliata a cubetti
4 cucchiai olio evo Sabina DOP
1 cucchiaio di aceto balsamico
sale q.b.

Pulire bene le insalate e tagliarle a pezzi. Unire in una capiente ciotola tutti gli ingredienti. Condire con sale, olio Sabina Dop e aceto balsamico. Ottima anche come pasto unico, fresca, leggera e gustosa.

Note sull’olio extravergine d’oliva Sabina DOP:

Questa e’ un’altra di quelle ricette che esalta al massimo le proprieta’ di questo stupendo olio.
http://blog.giallozafferano.it/dolcissimamentez/insalata-mista-ricca-ricetta-fresca-leggera-e-veloce/
08/08/2013

 

indietro

News

Presentazione del libro L'OLIVO E LA SABINA - 23 novembre 2017 a Rieti

Presentazione del libro L'OLIVO E LA SABINA - 23 novembre 2017 a Rieti

Sabina DOP: si prospetta una campagna olearia a 5 stelle

Sabina DOP: si prospetta una campagna olearia a 5 stelle

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Socio AICIG

Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche

Il Consorzio Sabina Dop è socio dell'Aicig - Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche

Approfondimenti

OLIO E SALUTE

Olio d’Oliva, Dieta Mediterranea e Disturbi Cognit

Dieta Mediterranea e Olio d’Oliva contro il diabet

Più olio d’oliva, meno fame

Olio extravergine d’oliva: elisir di lunga vita

L’Olio di Oliva e la salute in tutte le età

STORIA DELLA SABINA

Numa Pompilio

Romolo, il primo re di Roma di origini Sabine

Storia della Sabina

La gens Sabina

Cures la capitale dei Sabini

 

© 2017 Consorzio Sabina Dop - c.f. 90021470571
Il sito è implementato con il sostegno di
Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) - Psr Lazio 2007-2013